Pl4tform One, il corso per producer di Plat4form, a Palermo… e on line

Pl4tform One, il corso per producer di Plat4form, a Palermo… e on line

Come riassumono su Instagram i fondatori Vincenzo Callea e Luca Lento, dj producer italiani che hanno fatto e continuano a far ballare il mondo con i loro dischi, Pl4tform (si pronuncia Platform) è, in inglese, una creative factory che mette insieme: Academy, Recording Studios, Management & Strategic.

Riassumendo, in italiano, Pl4tform è un luogo pieno di creatività. E’ la scuola perfetta per far crescere il proprio talento musicale in ambito musica elettronica & diintorni; sono diversi studi di registrazione; ed è una realtà in grado di curare management e marketing musicale strategico dedicato ad artisti e non solo. Ad esempio, per quel che riguarda l’utilizzo della musica anche fuori dai locali e dalle radio, Vincenzo Callea e Luca Lento a Pl4tform hanno realizzato le colonne sonore di spot importanti come Amaro del Capo e Del Monte e si occupano di selezionare playlist dedicate a brand di riferimento.

Pl4tform prende vita nel centro di Palermo, a due passi dal Politeama. Tra i fiori all’occhiello di Pl4tform, c’è Pl4tformOne, un corso per producer decisamente innovativo. Si può seguire in forma individuale in aula, online e ha un approccio creativo decisamente innovativo. E’ impossibile raccontarlo qui in tutti i dettagli, ma si può almeno iniziare dicendo che ogni allievo può focalizzarsi sul proprio personale progetto artistico, con un percorso ad hoc. Ci sono room dedicate e tutor che possono aiutare gli allievi ad apprendere tutti queli trick (in italiano trucchi) che fanno superare gli ostali che chiunque debba produrre un disco si trova di fronte. Pl4tformOne approfondisce quindi sia l’approccio alla tecncologia per chi fa il producer, sia invece aspetti relativi alla creatività. E non solo. Si parla anche di track placement e copyright, perché dopo aver prodotto la propria musica bisogna anche farla pubblicare a un label che possa aiutarla nell’arrivare al successo.

Pl4tform

Whatsapp +39 3510113101

https://www.instagram.com/pl4tform.official/
https://www.facebook.com/pl4tform.official

www.pl4tform.com

MEDIA INFO E PHOTO HI RES PL4TFORM
http://lorenzotiezzi.it/pl4tform/

/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// ufficiostampa /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///

Sandro Murru Kortezman – “Soundback, il suono che ritorna” su Radio Super Sound

Sandro Murru Kortezman – “Soundback, il suono che ritorna” su Radio Super Sound

“Soundback, il suono che ritorna” è il radio show del dj producer sardo Sandro Murru Kortezman. In onda ogni giorno dalle 15, è un viaggio tutto da vivere attraverso la storia della musica dance anni ’80, ’90 e 2000.

Proprio come i suoi dj set live, anche alla radio l’energia e la selezione musicale di Sandro mettono d’accordo le generazioni… Tra capolavori del passato e brani che lo saranno, è semplicemente impossibile non ascoltare una puntata di “Soundback, il suono che ritorna” senza lasciarsi travolgere dall’energia. Come è possibile non saltare almeno un po’ con una versione remix di “Jump” dei mitici Van Halen, che mette d’accordo amanti del rock e della dance? Oppure non sorridere con una versione un po’ reggaeton di “Take on Me”?

Non è tutto. Ogni sabato, anche quando la sua Sardegna è in zona rossa, ogni sabato sera è in diretta su Facebook dalle 22, mentre dalle 23 si sposta su Instagram. Online, mentre ci si rilassa e ci si diverte con la musica di Sandro Murru Kortezman, grazie al costante supporto di Pischedda Caruburanti Cagliari.

E Murru è anche su Mixcloud, uno dei più mezzi musicali amati ed utilizzati dagli artisti internazionali per proporre il loro sound. Su https://www.mixcloud.com/sandro-murru/ sono già disponibili ben 39 puntate di Soundback Il suono che ritorna.

/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// ufficiostampa /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///

“La bulla di Bollate”: Komatsu San provoca e fa ballare

“La bulla di Bollate”: Komatsu San provoca e fa ballare

“La bulla di Bollate” è un remake che l’artista bergamasco Komatsu San ha scritto basandosi su un brano che uscì qualche anno fa”, racconta Komatsu San. “Il brano racconta un fatto di cronaca realmente accaduto diversi anni fa riguardante una rissa fra due ragazze delle superiori. All’epoca successe un disastro a livello mediatico, e l’opinione pubblica si scagliò contro la cosiddetta bulla che in seguito si scoprì non esserlo in quanto fu una rissa bilaterale”.

E’ un brano che incita alla violenza? “Assolutamente no! Lungi da me celebrare le risse, il pezzo invece vuolr distruggere ogni falso perbenismo che permea casi del genere”… e oltretutto, cosa molto importante, fa muovere a tempo!”, conclude Komatsu San.

E quindi si, anche se provoca, non è un brano serio, “La Bulla di Bollate”. Il ritmo di questo brano sembra perfetto per un club italiano o internazionale, meglio se in un after party colorato. Gli elementi (pop, danche, house, etc) sono “remixati” in modo decisamente originale… “Non mi piace creare della musica “da playlist”, pezzi che puoi mettere in mezzo ad altri senza che nessuno se ne accorga. La domanda che mi pongo sempre è: perchè qualcuno dovrebbe voler ascoltare questo pezzo e non uno dello stesso genere ma di qualcun altro?”, racconta Komatsu San.

MEDIA INFO E LINK KOMATSU SAN
http://lorenzotiezzi.it/komatsu-san-2/

/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// ufficiostampa /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///

Raffaele Rubinetto: “Vita”, una riflessione su ciò che conta davvero

Raffaele Rubinetto: “Vita”, una riflessione su ciò che conta davvero

Il cantautore calabrese Raffaele Rubinetto, originario di Rossano Calabro, ha alle spalle un percorso di vita particolare. Ha vissuto esperienze in Africa, vissuta da viaggiatore che cerca di aiutare e non certo solo da turista. Ancora oggi, ogni giorno è a contatto con i problemi di chi è fragile, di chi ha bisogno di aiuto e non solo con le luci e i lustrini dello show business.

Il suo nuovo singolo, intitolato semplicemente “Vita” e arriva dopo un brano altrettanto intenso, “Canto alla Luna”. Il brano è accompagnato da un video emozionante girato soprattutto su una bella spiaggia calabrese. Il testo di “Vita”, in particolare, Raffaele Rubinetto l’ha scritto due anni dopo il suo ritorno dall’Africa, dove ha vissuto momenti che in qualche modo ha segnato e cambiato la sua esistenza. Nel brano é forte la voglia di raccontare una visione del mondo più complessa e autentica, fatta delle “piccole cose” che contano davvero.

“Vita” è nata di getto, di notte, in un momento di riflessione. E’ un dialogo intimo e profondo con la vita,i n un momento di distacco dalle distrazioni e dalle apperenze di questa società cinica e mediocre che spesso annebbia le nostre anime,infatti le più ardue battaglie si combattono quando si è soli con noi stessi.

E’ stato fondamentale per Raffaele Rubinetto l’incontro con il chitarrista Attilio Costa e il produttore ed ingegnere del suono Edoardo Santini. Tutto sembra nascere, nel brano, da un dialogo costante tra chitarra acustica a pianoforte, da cui parte un groove avvolgente di batteria a cui si aggiungono archi ed altri strumenti. Per il pianoforte é stato coinvolto il giovane musicista francese Théo Payen.

La produzione e l’arrangiamento seguono le parole di Raffaele, rafforzando il messaggio e il sentimento. Il passaggio finale é stato ovviamente il missaggio e il mastering del pezzo, realizzato nello studio di Boston di Edoardo Santini, cercando ancora una volta la trasparenza, per lasciare il più possibile intatte la genuinità e la poesia del brano.

Raffaele Rubinetto – Vita

YouTube
https://www.youtube.com/watch?v=a_mhDw2rh5I

Spotify
https://open.spotify.com/track/6E6KoKirZ7BlBYtFW19G1n?si=5U0ISYO5RDWMcKQqCvubNA

Raffaele Rubinetto su Instagram
https://www.instagram.com/raffaelerubinetto/

/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// ufficiostampa /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///

Mitch B: “3 AM”… e pronti a far ballare di nuovo

Mitch B: “3 AM”… e pronti a far ballare di nuovo

Come va la musica che fa ballare?Lo chiediamo al dj producer romagnolo Mitch B. “In forte ascesa c’è la Melodic House & Techno, che porta via spazio alla EDM ‘da salto’ di qualche tempo fa”. Sempre per quel che riguarda le tendenze dei locali del futuro, secondo Mitch B., che da sempre è protagonista musicale di dj set che accompagnano aperitivi e dinner show di successo, forse i format potrebbero calare. “Ce ne sono tanti, credo e troppo simili tra loro”, conclude.

E per quel che riguarda la sua musica? “Ho diverse produzioni in programma, e sto cercando la strategia giusta per pubblicarle, in base a quando saranno aperti i locali. Parlo ovviamente dei brani più dance, quando si spera che in qualche modo il divertimento riparta”, racconta Mitch B., uno che non ha intenzione di fermarsi. Neanche un po’.

Ecco come racconta la sua passione assoluta per la musica. “La musica trasmette a ciascuno significati diversi, e a volte può comunicare cose diverse, in momenti diversi, ad una stessa persona”… E mentre riflette e si prepara ad un ritorno in console, che prima o poi non può che arrivare, ecco “3 AM”, il suo nuovo singolo, disponibile su tutti i siti musicali a questo link – https://fanlink.to/eDAp. E’ un brano perfetto per muoversi a tempo, in casa, in auto ed ovunque in questo momento sia ancora possibile farlo. La melodia c’è, il ritmo pure. Per chi ha bisogno di bella musica che dà energia e c’è pure un bel preview su YouTube.

CHI E’ MITCH B.?

Mitch B. è in console fin dal lontano 1998. E’ anche produttore e la sua musica la pubblica su diverse label, tra cui la francese Jango Music, la spagnola Shamkara e l’italiana Yuppies Records.

Sul palco e in studio spazia soprattutto tra house, deep house ed elettronica balearica. Alessandro Bruno, questo il suo vero nome, è nato nel 1982, vive a Ravenna e da oltre vent’anni fa ballare molti dei più importanti club e dei luoghi di ritrovo di tutta Italia, da Courmayeur ad Agrigento.
Miglior resident dj ai Dance Music Awards 2018, in Italia si è esibito spesso al Pineta di Milano Marittima, mentre durante l’estate 2020 fa ballare soprattutto BBK Pleasure Beach (Marina di Ravenna), Donna Rosa 38 (Marina di Ravenna), Lido Me Beach (Lido Adriano – RA), Top Club (Rimini), Alto (Cervia RA), Paparazzi (Milano Marittima – RA), Chalet Del Mar (Fano PU), Hierbas (Milano Marittima – RA).

Guest dj per party legati a brand prestigiosi (Ducati, Shiseido, Jean Louis David, L’Oréal), Mitch B. suona spesso anche in giro per il mondo: ad esempio all’Hollywood Vip Room e allo Zazada di Patong in Thailandia, al Bali Beach Club e al Pacha Hotel a Ibiza, a Formentera al Pineta e al Beso Beach (…).

Per quel che riguarda le produzioni musicali di Mitch B., il 2020 è stato un anno di grandi risultati: le sue canzoni sono state ascoltate quasi 150.000 volte su Spotify, da 78.000 persone, in 73 paesi nel mondo. In totale, ben 6.100 ore di musica ascoltata. “Strike it Up”, uscita nel 2020 e prodotta con i Meters Follow ha superato da tempo gli 80.000 ascolti solo su Spotify.

E su Traxsource, il sito di riferimento per i dj che cercano musica di qualità? Uno dei brani prodotti da Mitch B. è finito in top ten e ben 8 si sono classificati in Top 100 nel corso del 2020.

/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// ufficiostampa /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///

Domina Coral Bay (Sharm El Sheik), rifugio scelto da personaggi tv ed artisti

Domina Coral Bay (Sharm El Sheik), rifugio di relax scelto da personaggi tv ed artisti

Domina Coral Bay, immenso deluxe resort a a Sharm El Sheik, sul Mar Rosso è aperto anche in questo periodo non facile per tutto il mondo. Domina Coral Bay, oggi come ieri, è poi spesso scelto da personaggi e vip anche per i loro impegni di lavoro o per semplici vacanze, visto la bellezza della location. Ad esempio, Vasco Rossi ha girato qui buona parte del moviecilp relativo al suo album “Buoni e Cattivi”. Oltre al mitico Blasco, tra i protagonisti del Movieclip c’è anche la bella (e bravissima) attrice Andrea Lehotska.

Di casa al Domina Coraly Bay c’è poi Giovanni Ciacci, celebre stylist che per Il Capodanno 2020 è stato protagonista di due countdown, uno per la mezzanotte italiana e uno per quella egiziana davanti a 4.000 persone. Tra i personaggi televisivi spesso ospiti del Domina Coral Bay, ecco Maria Teresa Ruta, celeberrima presentatrice oggi tra i protagonisti del GF Vip, che qui ha una casa. Spesso al Domina arriva per rilassarsi e pure per pensare ai suoi futuri programmi tv Simona Ventura. Qui, qualche tempo fa, Simona è stata protagonista di una vacanza con tutta la sua famiglia (i genitori, i figli, Giovanni Terzi, Stefano Bettarini e Nicoletta Larini, etc).

Oltre a Vasco Rossi, anche molti altri artisti sono di casa, con la loro musica o in vacanza, al Domina Coral Bay di Sharm, sul Mar Rosso, in Egitto. Umberto Smaila con suo figlio Rudy spesso si esibiscono, mentre cantanti Matteo Borghi e Roberta Bonanno hanno deciso di passare il lockdown a Sharm, esibendosi più volte per la clientela russa, ucraina e kazaka che in questo periodo può frequentare il resort, visto che è sottoposta a meno restrizioni rispetto ai paesi europei.

Protagonista in console poi è spesso la dj Russa Irina Kant, guest recentemente al Club Pasha e al The Beach di Sharm el Sheikh. Anche lei è tra i fortunati che possiedono una casa al Domina Coral Bay ed unisce lavoro musica e relax.

https://www.dominacoralbay.com/
https://www.facebook.com/dominacoralbay.sharm.el.sheikh
https://www.instagram.com/dominacoralbay/

/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// ufficiostampa /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///

Modus Dj: il suo sound su Instagram… e presto nuova musica

Modus Dj: il suo sound su Instagram… e presto nuova musica

Chi non è dj a volte si perde sui vari siti musicali. Forse proprio per questo Modus Dj ha deciso di far ascoltare tutta quanta la sua “Come and go with Me”, brano pubblicato da Purple Music, la label di Jamie Lewis, un riferimento per chi ama la house, direttamente sulla sua pagina Instagram.

Spicca la voce unica di Andrea Love, c’è ritmo, c’è melodia… e c’è energia. Non è stato un anno facile per Modus Dj, il 2020, come per nessuno di noi. Ma musicalmente i risultati non sono mancati: di “Come and go with Me” è uscito anche un bel remix curato da Jamie Lewis, il boss di questa label. Perché si tratta proprio una gran bella canzone.

Su Traxsource nel 2020 la musica prodotta da Modus Dj ha raggiunto ottimi risultati nel 2020: Un piazzamento in Hype Charts, Weekend Weapons, Essentials e due Features nelle Dj charts… e ben cinque piazzamenti nella Top 100 in questo shop musicale, il più utilizzato dai dj che cercano musica particolare.

La bella notizia per i fan della house è che Modus Dj è da tempo al lavoro su nuovi brani e presto il proporrà a chi ama la house… e pure a tutti gli altri.

Modus ft. Andrea Love – “Come and Go with Me”

https://www.instagram.com/p/CKTZVZYKsPR/
www.traxsource.com/title/1400930/come-on-and-go-with-me
www.beatport.com/release/come-on-and-go-with-me/3081547

/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// ufficiostampa /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///

Icio Franzoni (Royal Management): il 2021 segnerà la rinascita di nightlife e fiere

Icio Franzoni (Royal Management): il 2021 segnerà la rinascita di nightlife e fiere

“Quella che vedete è l’ultima foto del 2020, ci rivedremo nel 2021, con la certezza che sarà l’anno della rinascita per tutto il settore della nightlife”. Ecco come Icio Franzoni di Royal Management ha salutato la fine del 2020 sui social, certo di una ripartenza del settore intrattenimento in futuro.

Quanto prossimo sarà questo futuro? E’ davvero molto difficile e forse non conta. O almeno, non conta quanto dire che la ripartenza ci sarà e sarà decisa.

In realtà l’agenzia di Icio Franzoni, Royal Management, fornisce modelle/i e hostess al settore entertainment & nightlife (party, eventi aperti al pubblico), ma non solo. E’ anche attiva nel settore fiere ed eventi professionali. Attiva da anni, l’agenzia gestisce un numero di talenti notevole, ma più che sulla quantità, da sempre punta su qualità ed eccellenza. Royal Management ha poi a disposizione ciò che può fare la differenza per creare party o eventi memorabili: centinaia di abiti e costumi capaci di esaltare la bellezza delle ragazze in modo sempre diverso.

“Credo in un ritorno in grande stile di eventi e fiere di ogni tipo. Stiamo capendo, in questo periodo così complicato, quanto contino il contatto umano e la socialità da vivere di persona. I social non sono tutto”, continua Icio Franzoni. “La mia non è una fede vaga nel futuro. Nasce dall’esperienza e da tanti anni di lavoro. Le aziende avranno bisogno di veri palcoscenici per lanciare nuovi prodotti. Credo anche in un ritorno della fisicità in senso lato, perché legata da sempre alla socialità. Forse torneranno pure i flyer cartacei, con sponsor locali e non, quei flyer che i PR delle discoteche lasceranno di nuovo nei bar e nei negozi”.

In effetti vedendo le immagini degli eventi svoltosi in Nuova Zelanda tra fine dicembre 2020 e a gennaio 2021, in cui migliaia di persone ballano senza distanziamento e senza mascherine (solo consigliate), si capisce come anche l’uomo occidentale non aspetta altro che tornare a vivere come un tempo.

E come cambieranno gli eventi business?

“Negli stand il ruolo delle hostess tornerà ad essere fondamentale, così come quello di chi rappresenta le aziende con pubblico o gli addetti ai lavori. La socialità virtuale dei social ha dimostrato limiti evidenti, che quando si potrà verranno superati con eventi in presenza curati in ogni dettaglio”, conclude Icio Franzoni di Royal Management.

https://www.facebook.com/RoyalManagementHostess
https://www.instagram.com/royal_management/
https://www.instagram.com/iciofranzoni/

/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// ufficiostampa /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///

Mitch B.: “3 AM”, il nuovo singolo, su Beatport… e tanta voglia di far ballare

Mitch B.: “3 AM”, il nuovo singolo, su Beatport… e tanta voglia di far ballare

Il 22 gennaio esce su Beatport il nuovo singolo del dj producer romagnolo Mitch B. Si chiama “3 AM” ed è un brano perfetto per muoversi a tempo, in casa, in auto ed ovunque in questo momento sia ancora possibile farlo. La melodia c’è, il ritmo pure. Per chi ha bisogno di bella musica che dà energia e c’è pure un bel preview su YouTube.

“Ho diverse produzioni in programma, e sto cercando la strategia giusta per pubblicarle, in base a quando saranno aperti i locali. Parlo ovviamente dei brani più dance, quando si spera che in qualche modo il divertimento riparta”, racconta Mitch B. “Vedo un ritorno prepotente della house e delle sonorità più tech, se si guardano i maggiori portali di vendita musica infatti, prediligono quei due generi”. E per quel che riguarda i festival? “In forte ascesa c’è la Melodic House & Techno, che porta via spazio alla EDM ‘da salto’ di qualche tempo fa”. Sempre per quel che riguarda le tendenze dei locali del futuro, secondo Mitch B., che da sempre è protagonista musicale di dj set che accompagnano aperitivi e dinner show di successo, forse i format potrebbero calare. “Ce ne sono tanti, credo e troppo simili tra loro”, conclude.

Beatport
https://www.beatport.com/release/3-am/3237434

CHI E’ MITCH B.?

Mitch B. è in console fin dal lontano 1998. E’ anche produttore e la sua musica la pubblica su diverse label, tra cui la francese Jango Music, la spagnola Shamkara e l’italiana Yuppies Records.

Sul palco e in studio spazia soprattutto tra house, deep house ed elettronica balearica. Alessandro Bruno, questo il suo vero nome, è nato nel 1982, vive a Ravenna e da oltre vent’anni fa ballare molti dei più importanti club e dei luoghi di ritrovo di tutta Italia, da Courmayeur ad Agrigento.
Miglior resident dj ai Dance Music Awards 2018, in Italia si è esibito spesso al Pineta di Milano Marittima, mentre durante l’estate 2020 fa ballare soprattutto BBK Pleasure Beach (Marina di Ravenna), Donna Rosa 38 (Marina di Ravenna), Lido Me Beach (Lido Adriano – RA), Top Club (Rimini), Alto (Cervia RA), Paparazzi (Milano Marittima – RA), Chalet Del Mar (Fano PU), Hierbas (Milano Marittima – RA).

Guest dj per party legati a brand prestigiosi (Ducati, Shiseido, Jean Louis David, L’Oréal), Mitch B. suona spesso anche in giro per il mondo: ad esempio all’Hollywood Vip Room e allo Zazada di Patong in Thailandia, al Bali Beach Club e al Pacha Hotel a Ibiza, a Formentera al Pineta e al Beso Beach (…).

Per quel che riguarda le produzioni musicali di Mitch B., il 2020 è stato un anno di grandi risultati: le sue canzoni sono state ascoltate quasi 150.000 volte su Spotify, da 78.000 persone, in 73 paesi nel mondo. In totale, ben 6.100 ore di musica ascoltata. “Strike it Up”, uscita nel 2020 e prodotta con i Meters Follow ha superato da tempo gli 80.000 ascolti solo su Spotify.

E su Traxsource, il sito di riferimento per i dj che cercano musica di qualità? Uno dei brani prodotti da Mitch B. è finito in top ten e ben 8 si sono classificati in Top 100 nel corso del 2020.

/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// ufficiostampa /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///

La bulla di Bollate: Komatsu San fa muovere a tempo l’Italia

La bulla di Bollate: Komatsu San fa muovere a tempo l’Italia

” ‘La Bulla di Bollate’ è un pezzo che ho scritto basandomi su un fatto di cronaca realmente accaduto diversi anni fa riguardante una rissa fra due ragazze delle superiori. All’epoca successe un disastro a livello mediatico, e l’opinione pubblica si scagliò contro la cosiddetta bulla che in seguito si scoprì non esserlo in quanto fu una rissa bilaterale. Lungi da me celebrare le risse, il pezzo è invece atto a distruggere ogni falso perbenismo che permea casi del genere”. Ecco come l’artista bergamasco Komatsu San presenta il suo nuovo singolo “La Bulla di Bollate”, uscito il 6 gennaio 2021.

Komatsu San, di solito canta in inglese, questa volta ha scelto l’italiano. E come sempre ha curato ogni singolo dettaglio produttivo de “La bulla di Bollate”. “Il sound è sicuramente più pop e più house delle mie produzioni solite, che, per quanto spazino a livello di genere hanno sempre qualche rimando trance”. La produzione artistica è stata come sempre molto decisa. “L’ho prodotto in un pomeriggio poco prima della seconda quarantena in preda a un attacco creativo. Avevo già in mente il pezzo da settimane. Mi è bastato mettermi al pc per poche ore per condensare tutta l’ispirazione”.

Non è un brano serio, “La Bulla di Bollate” ma si fa sentire forte. Il ritmo di questo brano sembra perfetto per un club italiano o internazionale, meglio se in un after party colorato. Ma come sempre nei tuoi brani prendi gli elementi di un genere vicino al pop e li rimescoli in modo originale… “Non mi piace creare della musica “da playlist”, pezzi che puoi mettere in mezzo ad altri senza che nessuno se ne accorga. La domanda che mi pongo sempre è: perchè qualcuno dovrebbe voler ascoltare questo pezzo e non uno dello stesso genere ma di qualcun altro?”, racconta Komatsu San.

MEDIA INFO E LINK KOMATSU SAN
http://lorenzotiezzi.it/komatsu-san-2/

/// from ltc lorenzo tiezzi comunicazione /// ufficiostampa /// no spam: basta comunicati? rispondici stop (decreto legislativo n. 196/2003) ///